Educare i FIGLI A TAVOLA: la tecnica del “MENO UNO”

Educare i FIGLI A TAVOLA: la tecnica del “MENO UNO”

Esistono mille preoccupazioni sull’argomento. Educare i figli a tavola è una conquista per noi genitori. In questo video blog ti parlo della tecnica del “meno uno” da pensare per la cena.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


In altri due articoli presenti su questo blog di Giusto Peso Per Sempre ho parlato di idee e spunti per educare i figli a tavola:

Nell’articolo “Se tuo figlio e’ in sovrappeso e’ perche’…” si parlava del figlio in sovrappeso che mangia male, oppure mangia male e troppo, e anche che fa poca attività fisica (poco importa se sia organizzata o libera al pacchetto con gli amici).

Nell’articolo “Come far dimagrire tuo figlio senza dirglielo” mi sono concentrata sul buon esempio del genitore. Così importante e fondamentale nei primi 10 anni di vita. I figli imparano guardandoci. Mostriamo loro il giusto atteggiamento nei confronti del cibo, del corpo e dell’attività fisica. Ci modelleranno senza saperlo.



La tecnica del “meno uno”

In questo video blog vorrei suggerirti la tecnica del “meno uno”. Quando preparati la cena, prepara per una persona in meno. “Ma come Debora, tutti dicono di preparare per una persona in più? Chissà mai che qualcuno voglia fare il bis…” Io suggerisco di colmare la fame non con il bis abbondante della pietanza principale ma con qualche verdura (che non è il contorno e basta) o con un frutto a fine pasto.


Formazione ONLINE Giusto Peso Per Sempre per BAMBINI
Formazione ONLINE Giusto Peso Per Sempre per BAMBINI
Formazione ONLINE Giusto Peso Per Sempre per BAMBINI

Già per gli adulti questa tecnica del “meno uno” a cena dovrebbe essere consigliata per non andare a letto satolli e appesantiti, così da compromettere la digestione e il buon sonno.

I vantaggi della tecnica del “meno uno”

Ci sono vari vantaggi in questa tecnica:

  1. Che se poi un figlio non vuole mangiare ciò che hai cucinato e si accontenta di un pezzo di formaggio di una fetta di prosciutto, tu non ti arrabbi per “tutto quello che rimane”

  2. Che se uno dei figli non mangia tutto, quel “tutto” è comunque poco e puoi anche permetterti di finirlo (mangiando alla fine il “tuo” giusto)

  3. Che mostri ai figli come le porzioni a cena possano essere veramente esigue e leggere. cucinare per “meno uno” permette di restare leggeri anche se tutti mangiano la propria parte.



Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Educare i FIGLI A TAVOLA: la tecnica del “MENO UNO”” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, qui sotto, di presentazione del metodo Giusto Peso Per Sempre. Ciao, grazie e a presto!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *