HomePNL per Dimagrire5 + 2 CONSIGLI per prendersi CURA DI SÉ e della FAMIGLIA (e del lavoro)

5 + 2 CONSIGLI per prendersi CURA DI SÉ e della FAMIGLIA (e del lavoro)


Una delle difficoltà a cui noi donne siamo spesso esposte oggi è quella del prendersi cura di sé e della famiglia… Ah, certo, della carriera anche! La domanda è: “Come si fa a conciliare tempo e attenzione per sé, per la famiglia, la casa, il lavoro?”

Esiste un periodo della vita delle donne che scelgono di fare famiglia che è stracolmo di impegni e dedizione. Possiamo collocarlo tra i 30 e i 45 o tra i 35 e i 50 anni. Io, mamma in tarda età, mi colloco nella seconda fascia. Tra lavoro, famiglia, gestione della casa, figlie, scuola e vari impegni sociali (più loro che miei!), le cose sono tante e tutte insieme. Come si può allora riuscire a dedicarsi BENE alla famiglia SENZA trascurare se stesse?

Due risultati con un’azione: 2 X 1

In realtà questa domanda potrebbe essere posta a tutte le donne, anche quelle che hanno scelto di dedicarsi maggiormente alla carriera, e che quindi hanno comunque meno tempo per sé. Una delle logiche di vita che io cerco sempre di adottare, nel lavoro come in famiglia, è quella di agire con un’azione e ottenere almeno due risultati. Una specie di 2 x 1 del supermercato. Infatti, se pensiamo che prenderci cura della nostra forma fisica porti diretti vantaggi sull’umore, le capacità di ragionamento, problem solving e empatia, possiamo facilmente COLLEGARE il “Prendersi cura di sé” con benefici in famiglia e benefici sul lavoro.

[Nota] Massimizzare i risultati non significa “fare due cose in una”, significa “fare una cosa e ottenere più risultati”.

Togliere e arrivare all’essenziale

Sempre in questo periodo della vita di una donna, per prendersi cura di sé e della famiglia (e del lavoro) è NECESSARIO imparare ad eliminare. Eliminare occupazioni che non ci competono, in casa come in ufficio. Facciamo degli esempi:

E’ veramente necessario avere un armadio così colmo di cose da tenere sempre in ordine, pulite, stirate, per poi dirsi che non si ha nulla da indossare e ci si stressa? Tenere un armadio pulito è un’esigenza per niente futile che una donna VUOLE imparare per prendersi cura di sé.

E’ veramente necessario dover risolvere quell’aspetto comportamentale del marito o del figlio urlandogli contro? Andar contro un comportamento indesiderato altrui non porta a nulla di produttivo. E’ stato provato dalla psicologia comportamentale che “un comportamento sottolineato è un comportamento rinforzato”. Molto spesso è utile (se non fondamentale alla nostra sopravvivenza) IGNORARE certi comportamenti fastidiosi e, piuttosto, concentrarci su una lode sincera e specifica quando invece i famigliari fanno la cosa corretta e ci agevolano il compito di “badare alla casa”. Qui puoi approfondire il concetto del comportamento sottolineato e rinforzato.

E ancora, in ufficio o con le amiche, è veramente necessario intromettersi in problemi altrui? Quante volte ci lamentiamo per doverci occupare anche di colleghi o amici. In realtà, nessuno ce l’ha chiesto. E’ importante imparare a scegliere DOVE e COME intervenire, o NON intervenire. Quanto tempo si potrebbe risparmiare e dedicare quindi a prendersi cura di sé e della famiglia?

Altri 5 consigli per prendersi cura di sé e della famiglia (e del lavoro):

Oltre ai miei escamotage per dare tempo a me e alla mia famiglia, ecco qui altre dritte importanti apprese da altre mamme e che si adattano perfettamente a questo sito e al metodo Giusto Peso Per Sempre. Le donne che riescono a prendersi cura di sé senza togliere tempo e cura alla famiglia:

  1. HANNO ELIMINATO QUALSIASI LEGAME EMOTIVO CON IL CIBO
    Molto spesso – abbiamo detto – è meglio togliere che aggiungere. Meglio eliminare qualsiasi legame tra cibo ed emozioni. Queste donne sono Magre Naturalmente, quando sono stressate o hanno bisogno i farsi una coccola pensano a mille mezzi ma NON al cibo. Escono sul balcone due minuti e respirano, fanno 4 passi, sistemano l’armadio e buttano quelle due cose stravecchie e mai messe, si fanno una maschera del viso o una crema per capelli, ridono con i figli, si sdraiano sul pavimento e fanno ginnastica insieme ai figli…

  2. MANGIANO DI MENO DI PRIMA
    Nonostante i mille impegni famigliari, le pulizie di casa, andare a prendere i figli, cucinare e fare la spesa, non è mai come prima. Il metabolismo si sta assestando e gli anni portano a un fisiologico rallentamento metabolico. Queste donne si ascoltano e rispettano. Il corpo chiede MENO di prima e loro rispettano questo bisogno fisiologico. Loro non pensano a priori, ascoltano la fame vera e la rispettano.

  3. NE APPROFITTANO PER USARE LE GAMBE
    Non ci vuole molto per mantenere la forma fisica, le magre naturalmente lo sanno. Queste donne ne approfittano per camminare quando possono: vanno al lavoro a piedi se si tratta di uno o due chilometri di distanza, accompagnano i figli a scuola a piedi, vanno in centro paese a piedi per comprare il pane o il latte dell’ultimo minuto… La pausa pranzo è un’occasione per fare due passi, magari scegliendo un bar più lontano per mangiare con le colleghe o di mangiarsi un toast camminando verso la libreria per comprarsi un bel libro.
  1. OTTENGONO DUE VANTAGGI DA UN’AZIONE
    Te ne ho già parlato prima… Se porto il figlio in piscina, devo proprio sedermi sui gradoni o posso approfittarne per fare due passi nel quartiere? Se devo far dormire il piccolo ed è una bella giornata primaverile, perché non fare anche due passi al parco e farlo addormentare in passeggino o nella fascia? Se voglio prendermi cura della mia forma e fare qualche esercizio in casa posso coinvolgere i figli e farli “giocare” mentre io mi muovo. Se voglio fare una mezz’oretta sul tapis roulant, perché non ascoltarmi un audio formativo o apprendere una lingua straniera? Ottenere più vantaggi da una stessa unità di tempo è fico. Non è sempre possibile, non è sempre consigliabile, ma fa sentire bene.

  2. MANGIANO QUANDO HANNO FAME
    Capita spesso che le signore mi espongano questo problema: tornano a casa un po’ affamate, cucinano e mangiano. Poi a cena mangiano ancora, oltre il senso di sazietà per stare in compagnia con marito e figli. Come si può fare? Spesso la soluzione provata, ma inefficace, è stata quella di aspettare a mangiare, non soddisfare il vero senso di fame mentre si cucina e poi mangiare troppo a tavola per l’esagerato senso di fame. Io consiglierei il contrario, mangiare quando è fame vera, anche alle 6 mentre si prepara la cena e poi restare sul leggero alle 7 quando si va tutti a tavola. Così ci si prendere veramente cura di sé e della famiglia, rispettando la propria e l’altrui fame vera.





Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “5 + 2 CONSIGLI per prendersi CURA DI SÉ e della FAMIGLIA (e del lavoro)” ti sia piacito. Sono autrice, formatrice e Trainer di PNL a livello internazionale. Ho scritto diversi libri di crescita personale tra cui vari best seller e pubblicato diverse formazioni. Ho ideato diversi metodi di auto-aiuto e amo divulgare in modo semplice e pratico solo ciò che trovo utile.




Potrebbe piacerti…


Giusto Peso Per Sempre

In questo sito trovi argomenti sul metodo Giusto Peso Per Sempre, per dimagrire oltre le diete e con la mente. Dimentica i sensi di colpa e le privazioni. Qui il dimagrimento è una piacevole conseguenza del lavoro mentale. Ecco in dettaglio quattro aree tematiche: dimagrisci oltre le diete, dimagrire senza dieta con la mente, dimagrire motivandoti da dentro, dimagrire ascoltando lo stomaco



NUOVO EBOOK GRATUITO


SCARICA QUI